Your browser (Internet Explorer 6) is out of date. It has known security flaws and may not display all features of this and other websites. Learn how to update your browser.
X

Posts tagged ‘mercati’

Post

Tanto tuonò che piovve: il punto della situazione sui mercati finanziari

fulmine_pioggia

Oggi, dopo tanta attesa, sembra che i mercati finanziari stiano prendendo finalmente una pausa. Erano mesi che i listini azionari salivano senza soste ed un sano e salutare storno non potrà che far bene.

“Casualmente” i mercati hanno aspettato le scadenze tecniche di marzo e sempre “casualmente” hanno deciso di stornare quando oramai erano tutti spudoratamente long, ma questo è un’altro discorso.

Ora tocca capire se trattasi di acquazzone o di pioggerella estiva. Bisogna monitorare attentamente i livelli di prezzo per entrare sull’azionario europeo ed italiano, magari programmando una serie di acquisti su uno o più livelli.

Nel frattempo venerdì io ho shortato S&P 500 approfittando della debolezza relativa del listino americano. Per quanto riguarda le materie prime invece, chi ha seguito il mio consiglio di acquistare settimana scorsa, oggi è già in guadagno e potrebbe prendere parte dei profitti avendo raggiunto un primo target di breve.

Buon acquazzone… o pioggerellina, sperando che non siate tra quelli entrati sui massimi.

Bye bye

Digressione

Finanza: cosa sta succedendo nei mercati

Buongiorno a tutti, eccomi di ritorno sul blog dopo aver dovuto interrompere l’attività per un po’ a causa di impegni lavorativi.

Vorrei riprendere con una breve analisi dei mercati finanziari. Cosa è successo in questi giorni e quali potrebbero essere gli scenari futuri? Ebbene, la novità più significativa è senza ombra di dubbio l’inizio di nuove politiche monetarie espansive che Mario Draghi porrà in essere per sostenere l’economia europea.

L’impatto, anche se non è stato eccessivamente euforico sui mercati, dovrebbe essere quello di una crescita degli asset europei nel medio-lungo termine che potrebbe almeno in parte colmare l’enorme gap con i listini americani. In particolare dovrebbero essere le economie più penalizzate come Italia e Spagna a sovraperformare il mercato.

In America invece la situazione è un po’ diversa. Vediamo un mercato drogato da cinque anni di iniezioni di liquidità che si avvia verso una politica economica più restrittiva ma, nonostante questo, i listini continuano a salire anche se a fatica.

La vera novità, però, a mio parere, è costituita da un nuovo interesse verso le commodities, in particolare oro e argento. Dai movimenti tecnici sui grafici sembra di assistere a un riposizionamento dei fondi su questi asset strategici. A dir la verità mi ero già posizionato, forse con un po’ di anticipo, sull’oro. Ebbene adesso credo sia giunto il momento di raccogliere i frutti ed assistere ad una nuova impennata dei preziosi che potrebbe portare nei prossimi mesi verso target interessanti e di tutto rispetto.

Finanza

Post

Short Dax

Sono alcuni giorni che il Dax sta perdendo forza relativa rispetto agli altri mercati ed in particolar modo rispetto al Fib. La debolezza del mercato tedesco mi porta a preferire quest’ultimo per eventuali posizioni ribassiste. Io ho hedgiato il mio portafoglio, vista anche la situazione in Crimea, vendendo Dax. Mi trovo ora, pertanto, a lavorare in spread… non mi interessa più se il mercato salga o scenda, mi basta che il Dax continui a sottoperformare così come sta facendo finora.

Dovendo propendere per una direzione, però, sarei senz’altro ribassista a questi prezzi di Dax… la speranza è una bella discesa che mi permetta di chiudere in gain l’operazione sull’indice tedesco e di incrementare il long sul Fib che in questo momento è sicuramente il mercato più forte. Nel caso in cui dovessi sbagliare previsione non avrei nulla da temere in quanto le posizioni long in essere mi proteggerebbero in caso di salita.